DOSATORE BIVITE ASIMMETRICO


INTRODUZIONE

Il dosatore a doppia vite asimmetrico rientra nella famiglia dei dosatori a batch, ossia permette di erogare un dato quantitativo di prodotto in un tempo definito.


RISPOSTE ALLA NECESSITA’ DEL CLIENTE

Rispetto ai più conosciuti dosatori monovite e bivite questa macchina consente di dosare quantità in un range molto ampio grazie alla dotazione di due viti di dosaggio di dimensioni diverse. In questo modo si riescono ad effettuare dosaggi anche di quantità mediamente elevate con buona precisione che diversamente richiederebbero l’utilizzo di più dosatori di taglie differenti.

La soluzione studiata per soddisfare le necessità del cliente consiste in un dosatore con viti orizzontali parallele, le quali funzionano in contemporanea quando si dosa il quantitativo maggiore mentre viene azionata solo la vite più piccola in prossimità del raggiungimento del set point.


ITER PROGETTUALE E RISULTATO FINALE

Ci siamo concentrati sullo studio della geometria della macchina in modo tale che la coppia di viti potesse essere messa all’interno di un unico corpo macchina. Inoltre i nostri tecnici hanno condotto delle simulazioni e modellazioni 3D volte a valutare l’effettiva capacità di realizzazione del corpo date le geometrie non tradizionali.

 La principale criticità sorta riguarda la verifica dell’assenza di ristagni di prodotto; infatti la vite è necessariamente il componente posto nella parte inferiore del corpo del dosatore in quanto deve essere in grado di svuotare completamente la macchina. Parte integrante del progetto ha riguardato inoltre lo studio e la progettazione di una serranda automatica a ghigliottina da installare allo scarico del dosatore.

Normalmente le viti di dosaggio sono montate a sbalzo e vengono supportate solo dal lato in cui è installato il motore. Questo è possibile per viti di dosaggio di lunghezza standard pari a 250 mm fino ad un massimo di 300-400 mm. Nel caso specifico il cliente aveva la necessità di utilizzare una lunghezza pari a 1.000 mm per esigenze di layout di processo. Si è pertanto reso necessario prevedere un secondo supporto da posizionare in corrispondenza dello scarico alla macchina per tenere ben allineate le viti di dosaggio. Per migliorare la precisione, come normalmente prevediamo in tutti i nostri dosatori a batch, allo scarico viene installata una valvola Clapè per intercettare il volo del prodotto. In questo caso specifico però non è stato possibile adottare questa soluzione in quanto proprio per la presenza dei supporti di estremità che sono attraversati dagli alberi delle rispettive viti di dosaggio.


 Grazie a questo nuovo progetto, abbiamo colto l’occasione per studiare una nuova valvola di intercettazione che può essere poi impiegata in altri casi e proposta ad altri clienti. Nello specifico, i nostri tecnici hanno sviluppato una serranda automatica a ghigliottina da installare tangenzialmente al condotto della coclea, e quindi con ingombri molto ridotti.